Marta Elisabet Fossel

Marta Elisabet Fossel (Liezen 16/5/1880 – Graz 20/4/1965)

La pittrice Marta Elisabet Fossel nacque a Liezen il 16 maggio 1880 figlia del medico distrettuale Dott. Viktor Fossel e ricevette una formazione artistica nella pittura e nell’arte dell’incisione. Allieva di Alfred von Schrötter nella scuola d’arte di Graz. Frequentò la Frauenakademie di Monaco di Baviera con il Prof. Max Feldbauer. Tra le sue opere troviamo ritratti, incisioni, illustrazioni per libri, serie di riproduzioni degli abiti tradizionali delle popolazioni alpine del mondo germanico. Fu membro del Künstlerbund di Graz. Artista poliedrica padroneggiava con talento anche una dozzina di strumenti musicali. Ricevette pubblici riconoscimenti per il suo lavoro di rappresentazione delle tradizioni popolari, degli abiti tradizionali e delle usanze della Stiria. Nella mostra annuale Große Deutsche Kunstausstellung di Monaco dal 1937-1944 espone cinque lavori: tre nel 1938 Alte Bäuerin, acquistato da Adolf Hitler per 12.500 RM, Bauernmäderl e Oberösterreichischer Bauer acquistato da Adolf Hitler per 12.500 RM; nel 1939 Bauersfrau; nel 1940 Wollspinnerin. Marta Elisabet Fossel morì a Graz, la città in cui aveva trascorso gran parte della sua esistenza, il 20 aprile 1965.