Karl Mahr

Karl Mahr

Karl Friedrich Wilhelm Mahr nasce a Frankfurt am Main il 28 novembre 1890 figlio di un commerciante. La madre veniva dalla più famosa famiglia di pasticcieri di Francoforte i Bütschly arrivati in città da Zurigo ma che avevano origini lombarde. Oltre a Karl nella famiglia ci sono altri due fratelli maggiori destinati alla fama: August Carl Mahr il fratello maggiore nato a Frankfurt am Main il 15 luglio 1886 che sarebbe divenuto tra il 1925 e il 1932 professore universitario di cultura germanica alla rinomata Università di Stanford e poi alla Ohio State University negli USA. Il secondo fratello Georg Mahr (1 maggio 1889 – 8 luglio 1967) divenne un famoso scultore e scrittore. Dal 1914 Karl Mahr studia arte grafica col Prof. Hermann Debitsch alla “Akademie für graphische Künste und Buchgewerbe” di Lipsia dal 16 aprile 1914 al 15 luglio 1914 e successivamente affina le sue abilità artistiche con i prof. Belwe e il Prof. Steiner-Prag. Prende parte alla prima guerra mondiale in qualità di sottufficiale e viene ferito tre volte al comando della sua compagnia. Torna a casa con la sua guarnigione il 14 dicembre 1918 e riprende gli studi a Lipsia dal 7 gennaio 1919 fino al 28 febbraio 1920. Nel semestre invernale del 1919/1920 studia col Prof. Horst-Schulze con il Prof. Belwe. Come illustratore di libri collabora con molte case editrici specialmente la Verlag Erich Matthes di Lipsia. Nel 1924, su richiesta dell’editore Matthes che gli aveva dato l’incarico di illustrare l’opera “Die Renaissance” di de Gobineau, organizza un viaggio in Italia. Si stabilisce a Oberusel in Taunus nell’Assia. Disegnatore, illustratore e principalmente incisore pubblica dal 1933 al 1945 molte incisioni nei volumi della serie Ewiges Deutschland. Partecipa all’esposizione di Monaco Grosse Deutsche Kunstausstellung del 1937 con l’incisione Drei hessische Bauern e nel 1943 con l’incisione Ulrich von Hutten. Per diversi anni fu direttore della “Meisterschule für Buchgewerbe und Graphik” a Berlino. Prende parte all’esposizione del 1943 a Flensburg “Austellung deutscher Holzschnitte der Gegenwart”, mostra degli incisori tedeschi contemporanei, con 18 opere tra cui Goethe, Martin Lutero, Federico Barbarossa, Soldat, Kameradendank, Sämann, Plüger, Holzfäller, Zimmerleute, Erntzeit, Heimkehr vom Felde, Buben am Bach, Marktgang in Hessen, Baumpflanzer, Apfelernte. Caduto a Berlino il 24 aprile 1945. Galleria Thule ringrazia chi potesse fornire ulteriori informazioni e riproduzioni di opere di Karl Mahr.

Tags:

Lascia un commento